martedì 14 ottobre 2008

NoceraTV a New York con Massimo Civale


Una emozione eccezionale, sono passati pochi giorni dal viaggio organizzato da NoceraTV a New YorK, per patecipare alla più grande Parata taliana del Mondo , quella del Columbus Day di New York ed ancora non mi sembra possibile essere riuscito a volare da Napoli/Parigi/New York un viaggio pieno di emozioni così forti e travolgenti.



Non capita tutti ,i giorni di vedere la parata sulla Quinta Strada di Manhattan, la famosissima Fifth Avenue e farlo con una cornice tricolore, sotto un battito di cuori italiani, è un qualcosa di indescrivibile, un ciro veloce tra Brooklyn, Bronx, Chianatown, Little Italy, Times Square, Empiro, Graund Zero



Sono andato a Nerw York principalmente per partecipare al PREMIO COLOMBO 2008, con me gli artisti IGNAZIO PES cantautore sardo, Giuseppe Cirillo e Paola Salurso, il nostro fonico Nicola Marra



un evento che ha visto la partecipazione di numerosi ospiti sul palcoscenico della HH Lehman Highschool ha ospitato la consegna del premio Colombo alla professoressa Alfonsina De Felice, assessore delle Politiche Sociali, delle Politiche Giovanili, delle Pari Opportunità, dell'Immigrazione ed Emigrazione, del Demanio e del Patrimonio della regione Campania.






Ad accoglierla ci sarà un corteo di circa quattrocento persone, fedeli membri delle associazioni italiane in America. Come sostenuto da Nicola Trombetta, presidente della federazione delle assosiazioni della Campania Usa, "il premio Colombo è visto dalla comunità come un alto riconoscimento del contributo di tante generazioni di italo-americani, che hanno contribuito a fare grande questa nazione.È un grande apprezzamento dell'emigrazione italiana, che rimane nella storia ufficiale degli Stati Uniti, un ulteriore stimolo per tutti noi a continuare a portare con orgoglio la nostra stessa italianità". All'entusiasmo di Nicola Trombetta si unisce quello del presidente del comitato premio Colombo, Vincenzo Carpinelli e del consultore della regione Campania in America, Pasquale Masullo, che si sono prodigati per la premiazione del neoeletto assessore, al fine di coronare un rapporto con la regione Campania, già inaugurato da tempo e fondato sul reciproco sostegno. Come sottolinea l'assessore stesso , infatti, "gli emigrati apportano un contributo prezioso al paese natale, con i loro risparmi, gli investimenti, stimolando il turismo e come sostenitori del "Made in Italy". Loro rappresentano anche una fonte d'inestimabile ricchezza per il paese d'adozione, l'America.



Ne hanno costituito lo stesso tessuto sociale e compartecipato alla creazione".L'America del "self-made man" vede, insomma, come protagonista l'immigrante italiano: dal pioniere degli esordi a quello di seconda generazione, che ha assorbito la cultura dello stivale tra le pareti domestiche, fino ai pronipoti degli italiani, che si sforzano di recuperare la lingua frequentando dei corsi.



Ci sono anche i tanto rinomati "cervelli in fuga", arrivati negli ultimi anni da un'Italia, che in questo frangente storico non riesce a valorizzarli. A tale proposito, l'assessore De Felice ha colto l'occasione per ufficializzare la nascita di una "web community" di tutti i campani nel mondo, che sfruttando le tecnologie d'avanguardia, creeranno un indissolubile connubio tra i campani rimasti e quelli partiti. La serata procede con l'esuberante moderazione di Tony Arella e di Angela Abate, la sentita partecipazione del console aggiunto Giovanni Favilli. Presente anche il consigliere del distretto di New York, Tony Avella, tangibile esempio di discendente d'italiani, riuscito ad integrarsi con successo nel contest Americano.



La serata è stata scandita a colpi di nacchere e tamburelli, con l'esibizione di gruppi folkloristici riconosciuti internazionalmente: "Achille ed il gruppo di Montemarano" e "Alessandra Belloni e i Giullari di Piazza", che hanno fatto accaponare la pelle, usando la tarantella per accostare il sacro al profano. Ma anche balli d'epoca medievale, interpretati al seguito delle processioni per la Madonna di Montevergine e rituali scaramantici popolari.



Altri artisti di notevole talento, tra I quali i cantautori Ignazio Pes Sardo, Giuseppe Cirillo, della Provincia di Salerno e il giovanissimo musicista Angelo Coppola, hanno reso la serata una piacevole conferma dei talenti e delle risorse di cui disponiamo.



A queste indiscutibili grinta e linfa vitale ha fatto appello l'assessore Alfonsina De Felice, quando ha dichiarato che in questa difficile epoca storica, in cui l'Italia e l'economia internazionale versano, gli italiani in America assurgono a modello da emulare.



È necessario tenere a mente l'atavico proverbio "di necessità virtu'", convinti che dalle situazioni più ardue si ricevano gli stimoli più forti a reagire.Ci auguriamo che i nostri giovani italiani, senza scoraggiarsi di fronte alle difficoltà, tengano a mente il tangibile esempio dei loro predecessori.

1 commento:

Progetto Cicero ha detto...

Sono l’ideatore di una community che raccoglie circa 450 artisti e si chiama Progetto Cicero (http://progettocicero.ning.com).

Stiamo tentando un esperimento di comunicazione on-line basato sulla creazione di comunità piccole ma dotate di una forte coesione tra i membri che viene ottenuta sia con regole di comportamento (nominalità, tolleranza, proattività ed educazione) sia con la condivisione di discussioni e ragionamenti.
Allo scopo di alimentare la discussione tra di noi e trarre ispirazione dalla stessa, abbiamo dato il via ad un’attività che si chiama “Quindi-Ci” (http://progettocicero.ning.com/group/quindici).

In soldoni, ogni 15 giorni ci diamo un tema e lo trattiamo con diversi linguaggi.
In una sorta di gioco/concorso, passata la quindicina, scegliamo l’intervento più interessante.

Il tema attuale è "La vera ricchezza".

Ti scrivo in quanto, nel documentarmi, ho trovato la tua pagina ed ho pensato di invitarti ad alimentare con essa la nostra discussione nella convinzione che, quello che per te sarebbe un secondo di taglia ed incolla, per noi potrebbe essere la fonte di spunti interessanti e la possibilità di aggiungere nuove menti brillanti al nostro gruppo.
Tu potresti pubblicizzare il tuoi scritti e trovare persone interessanti con cui discutere.
Spero che considererai il mio messaggio come il complimento che esso è.

Una cosa importante: ognuno di noi ha i suoi siti, il suo blog, i suoi spazi e non li abbandona.
Il Progetto è un luogo dove discutere o presentare questi tuoi lavori (oppure semplicemente le tue idee) e non per fa alcuna concorrenza a blog siti e comunità che già li contengono.

Un saluto
Guido Mastrobuono
(Direttore del Progetto Cicero)

PS.

Coerentemente con i nostri obiettivi, per l’accesso alla comunità, richiediamo una registrazione nel sito all’indirizzo http://progettocicero.ning.com/?xgi=db6QQdU , per la quale sono richiesti i seguenti dati: Nome, Cognome, Età, Residenza ed una foto del viso.